La Banca Territori del Monviso continua il suo impegno verso la sostenibilità, sostituendo le stampanti laser con la tecnologia di Stampa a Freddo, grazie alla collaborazione con Epson e Newsoft Technology di Saluzzo.

“Siamo fieri di annunciare che tutte le nostre stampanti sono ora stampanti e multifunzioni EPSON a getto d’inchiostro”, afferma Mauro Manassero, Direttore Operations della Banca Territori del Monviso. Questo investimento mira a un ambiente di lavoro più sano e sostenibile. Le stampanti a freddo eliminano la produzione di polveri sottili, riducendo l’impatto ambientale e proteggendo la salute dei dipendenti e dei clienti.

Con una riduzione fino al 96% dei consumi energetici e una diminuzione fino al 97% delle emissioni di anidride carbonica, il passaggio a questa tecnologia promuove l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale. Non solo vantaggi ambientali, ma anche una maggiore sicurezza per la stampa degli assegni circolari, a tutto vantaggio di soci e clienti.

Carlo Geuna Amministratore Delegato di Newsoft Technology sottolinea:
“Siamo lieti di aver contribuito a questa conversione totale del parco stampanti. La sostenibilità è al centro delle nostre soluzioni.”

Questo passo verso la sostenibilità si aggiunge ad altre iniziative della Banca, come l’introduzione di tablet per la firma grafometrica che riduce il consumo di carta e velocizzando i servizi offerti. La Banca Territori del Monviso continua a dimostrare il suo impegno verso la sostenibilità e la salute dei dipendenti e dei clienti, promuovendo una gestione responsabile dei materiali e dei rifiuti.

Con 106 stampanti installate, la Banca Territori del Monviso è un vero esempio di Banca Green, che promuove la sostenibilità e la salute nel settore bancario.

Leggi la CaseHistory completa